Alta Badia e Dolomiti a maggio, un’incredibile sorpresa.

Buon fine settimana! 🙂
finalmente trovo il tempo per parlarvi del mio weekend lungo tra l’Alta Badia e le Dolomiti Bellunesi.

Mio papà è un grande amante della montagna. Tutte le vacanza, quando ero bambina e adolescente, si andavano a fare lì: a San Cassiano, Alta Badia, Alto Adige.

L'inizio di San Cassiano
L’inizio di San Cassiano
San Cassiano
San Cassiano
Ho sempre amato questo posto: la mia cameretta separata da quella dei miei al Pension Plang che mi ha ospitata tutti quegli anni, la super colazione la mattina, il panino con lo speck, le passeggiate per il paese, piccolo ma accogliente, il peluche (il mio souvenir rituale), da comprare ogni anno nello stesso negozio, e poi loro… le montagne. Bellissime, a volte faticose, ma sempre affascinanti. Crescendo, tra problemi in famiglia e la curiosità di vedere altro, ho chiesto a mio papà di non andarci più, consapevole della sua delusione.

Quest’anno, però, avevo proprio bisogno di una pausa prima della sessione estiva. Ma dove andare per pochi giorni, in totale tranquillità e senza spendere troppo? Così ho deciso di fare contento mio papà e di chiedergli di tornare a San Cassiano, dopo ben sette anni che non ci andavamo.

Sono sempre andata in agosto, e all’inizio ero un po’ scettica sul partire a maggio. La maggioranza degli hotel, dei locali e dei negozi sono chiusi, o aperti con orari ridotti. Ma la voglia di partire era troppa, quindi che importava?

In realtà, ho avuto tante belle sorprese a partire in primavera, e qui di seguito voglio elencarvi i pro per andare in montagna in questa stagione.

Dunque, iniziamo dal pernottamento: abbiamo prenotato al Garnì Irsara, a San Cassiano (non nel paese, ma sulla strada che da San Cassiano va a La Villa). Assolutamente consigliato! Ci tornerò sicuramente. Oltre ad essere uno dei pochi garnì aperti a maggio, l’Irsara ha degli ottimi vantaggi che emergono soprattutto in una stagione un po’ “morta” come può essere maggio. Essendo infatti lontano dal cuore del paese, non avevo attorno appartamenti vuoti, hotel chiusi e case disabitate. Avevo invece campi, la strada e una stradina che mi portava in venti minuti di passeggiata al centro di San Cassiano. Rientrando dopo i miei giri non ho mai avuto l’impressione di essere di troppo, di essere l’unica “turista” della vallata. Altro punto a favore in questo senso è la presenza del bar aperto dalla mattina alla sera tardi del Garnì: ad ogni nostro ritorno c’era sempre movimento, chi prendeva caffè, chi prendeva una birra, chi passava anche solo per chiacchierare. Insomma, non mi sono mai sentita un’intrusa.

Il Garnì Irsara
Il Garnì Irsara
E vedendo per esempio Corvara, questo è stato molto importante. Un pomeriggio sono andata infatti a Corvara, ma aiuto! Sono tornata subito a San Cassiano: era tutto chiuso! Decisamente la primavera non è la sua stagione. Tutta un’altra cosa è invece in estate e in inverno, irriconoscibile!

Nell’articolo sulla mia Alta Badia culinaria, ho già avuto modo di dirvi come ho risolto per la cena 😉 per quanto riguarda il pranzo, i coniugi Irsara sono disponibili a preparare un bel panino imbottito al prezzo di 2.20 euro. Noi ne abbiamo approfittato, soluzione molto comoda!

Per quanto riguarda le escursioni in montagna (mi riferisco alle Dolomiti bellunesi!), inizio subito con i pro:

  • Tranquillità assoluta: poche persone (esclusa la domenica) si avventurano per i sentieri per raggiungere le vette delle montagne. Ci si sente in totale armonia con la natura, parte di essa, quasi i padroni di un mondo nuovo. Nella mia camminata verso la Val Travenanzes ho incontrato in tutto solo 5 escursionisti. E solo uno è arrivato sulla neve come noi.

IMG_4017

  • Il clima: zaino in spalla, camminata di tre ore e… neanche una goccia di sudore! Al sole c’era caldo, ma quando arrivava quell’arietta fredda… brr! Ma niente che un morbido pile non possa risolvere! 😉
  • La natura si risveglia… fauna compresa(!!!): maggio è un mese ancora di cambiamenti e nuovi inizi. L’erba è verde brillante in alcuni punti, giallognola per la neve che si è sciolta da poco in altri. I fiorellini in montagna sono ancora un po’ timidi, ma regalano comunque bellissime macchie di colore.
    OLYMPUS DIGITAL CAMERA
    Questi fiori blu mi piacciono tantissimo!
    E soprattutto, la montagna è ancora degli animali. Non ho mai visto così tante marmotte e tanti camosci in tutta la mia vita come in un giorno di escursione. Qualcosa di veramente unico, mi sento fortunata ad aver avuto la possibilità di far parte del loro mondo da spettatore momentaneo. Le marmotte sono ancora piccole e.. Rimbambite! Appena svegliatesi dal letargo, il loro unico pensiero è quello di mangiare. Questo vuol dire che sì, hanno paura dell’uomo, ma la fame e la lentezza dei movimenti non le fanno allontanare. Stavano tranquillamente ad un paio di metri da me. Il primo giorno ne ho viste almeno sei. Bellissime.
    OLYMPUS DIGITAL CAMERA
    Una delle tante marmotte che ho visto… che bella!
    La sorpresa più grande invece l’ho avuta nella Val Travenanzes, quando mi sono trovata davanti un intero branco di camosci. Saranno stati più di 15. Quando ci hanno visti hanno iniziato a scappare a piccoli gruppi, aspettandosi a vicenda e controllando sempre i nostri movimenti, fino a scomparire ai nostri occhi dietro alle rocce. Un’esperienza irripetibile, un’emozione grandissima.
    OLYMPUS DIGITAL CAMERA
    Pronti alla fuga!
  • L’inverno sta lasciando il posto alla primavera/estate: le montagne sono ancora innevate. c’è un contrasto incredibile nel paesaggio: rocce chiare e scure, prati in parte fioriti e… tantissima neve! Scenari da togliere il fiato, credetemi! Le montagne sembravano il manto di una mucca, bellissime.IMG_4045
  • Ma la cosa più bella di tutte sono stati i prati gialli. Completamente gialli, ricoperti di fiori. Uno spettacolo unico, sarei stata ore intere ad osservarlo!IMG_4065

L’unico contro che posso trovare in questa stagione, se siete escursionisti è questo:

  • La neve. Si lo so, l’ho appena elencata tra i pro. Ma la presenza della neve non sempre rende possibile camminare sul sentiero. O camminare in generale. Sono sprofondata con la gamba nella neve fino al ginocchio. Ma è stato molto divertente! Quindi è un contro parziale. Certo, se vi interessa arrivare in cima, può essere un problema. Ma così potrete farvi una bella foto a maniche corte con gli scarponi immersi nella neve! 😉

IMG_4059
Il sentiero per il Lagazuoi era impossibile da trovare in mezzo a tutta quella neve!
Avevo intenzione di arrivare anche in cima al Nuvolau, ma la neve era davvero troppa, e abbiamo rinunciato. Ne ho approfittato però per andare un giorno fino al lago di Braies, con un giro in auto che mi ha portato a vedere ben quattro laghi in tutto, tra provincia di Belluno e Alto Adige. Prossimamente vi parlerò di questa mia escursione “lacustre”.

IMG_4136
Il lago di Braies assume dei colori bellissimi e diversi in base alla presenza o meno del sole. Un vero spettacolo della natura!
L’unico giorno che ho avuto pioggia, siamo andati a vedere Bressanone. L’avevo già vista da piccola durante le festività natalizie, ma non me la ricordavo. Inutile dire che me ne sono innamorata. Centro piccolo, ma delizioso, con le sue bellissime vie e porticati. Mi era piaciuta con la pioggia, ma ho deciso di fermarmi di nuovo lì al ritorno, per vederla col sole. Il centro mi ha veramente affascinata, sembra di essere in una città senza tempo, incantevole. Ho girato a vuoto per quelle stradine per più di un’ora.IMG_3988

IMG_4211

A presto!

Alice

Annunci

2 pensieri su “Alta Badia e Dolomiti a maggio, un’incredibile sorpresa.

  1. Anch’io ho passato molte vacanze estive a San Cassiano, da piccola! Ho tanti bei ricordi e mi piace tornare, anche solo per un giorno, per sentire l’accento degli abitanti, bere un succo di lampone, mangiare un piatto di salumi e guardare le montagne… 💙💚💛

    Liked by 1 persona

    1. Anche per me San Cassiano è un posto bellissimo! Se hai l’occasione vai a maggio, merita! È tutto completamente diverso: dal silenzio delle montagne in parte innevate, ai colori dei prati in fiore, davvero una bellissima scoperta! 🙂
      Alice

      Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...