Articolo parigino semiserio: Parigi *momenti*

Con questo breve articolo vorrei “battezzare” quella che spero diventi una specie di tradizione del blog. In questo articolo, infatti, non parlerò di luoghi, cibi, acquisti o hotel di Parigi, ma di momenti. Non necessariamente grandi, anzi anche insignificanti. Non per forza interessanti o degni di essere citati in un libro di viaggi, insomma momenti che posso ricordare e collegare al mio viaggio, monumenti a parte.

  1. Single ladies sotto la Tour Eiffel

Parigi la ville lumière, Parigi città dell’ammmmmore… Inevitabilmente un alto numero di coppie si dirige verso la capitale francese, e non è raro che sulla Tour Eiffel ci scappi pire qualche proposta di matrimonio. Per questo motivo io e le due single ladies che mi accompagnavano, abbiamo pensato che fosse più che giusto, in assenza di compagnia maschile, porgere i nostri omaggi alla divina Beyoncé, sotto la beneamata torre. Single Ladies – Beyoncé

  1. La mostra di disegni dello Studio Ghibli all’Art Ludique
due kodama ci accolgono all'entrata
due kodama ci accolgono all’entrata

Non l’ho inserita nell’articolo precedente perché era una mostra temporanea, ma questo non significa che non mi sia piaciuta, anzi l’ho adorata! I film dello studio Ghibli mi piacciono moltissimo (e per questo ringrazio la mia sorellona) e siccome la mostra aveva appena aperto non potevo perdermela. Sale piene di disegni dei creatori di film come La città incantata, La principessa Mononoke, o  l’ultimissimo (in tutti i sensi…) Si alza il vento.

due totori ci accompagnano all'uscita...
due totori ci accompagnano all’uscita…
  1. Cercare molto candidamente di entrare alla Sorbonne scoprendo che, come è *forse* logico, all’entrata viene richiesto un tesserino di riconoscimento.

IMG_5234 Da due guardie con una divisa degna di un Hilton hotel. Embè, non ci siamo abituati noi a Verona…

  1. Questo gatto di Montmartre

IMG_5049 Che ci ha seguite per un bel po’ sperando gli aprissimo il portone di casa. Miaou!

  1. Gli ascensori delle Galeries Lafayette

Sono stupendi ascensori da inizio ‘900, però salirci è un’impresa perché la loro bellezza attrae moltissimi turisti che fanno la fila…Noi abbiamo girato tutti i magazzini in cerca di un ascensore libero.

IMG_5059

  1. Sentir suonare La valse d’Amélie al vecchio pianoforte di Shakespeare and Company. E la libreria stessa.

La libreria inglese per eccellenza a Parigi si trova nel Quartier Latin, e si chiama Shakespeare and Company. Al suo interno scaffali di legno vecchio, angoli con tavolini e macchine da scrivere, vecchie poltrone e divanetti … Persino un muro sul quale è possibile lasciare messaggi per chi vorrà leggerli! IMG_5245 Purtroppo non è permesso fare fotografie al suo interno… perciò vi toccherà visitarla personalmente! Tra tutto questo c’è un pianoforte da parete che aspetta solo di essere suonato da chiunque ne abbia voglia, e mentre eravamo lì un ragazzo stava suonando la famosissima musica composta da Yann Tiersen per il film Il meraviglioso mondo di Amélie. Non riesco ad immaginare qualcosa di più perfetto, probabilmente il momento migliore. La valse d’Amélie – Yann Tiersen Sulle note di questa canzone vi saluto al prossimo articolo! Annalisa*

Annunci

Un pensiero su “Articolo parigino semiserio: Parigi *momenti*

  1. Yann Tiersen non può mai mancare, a Parigi. In fondo è stato lui a farmi “conoscere” la città prima ancora di visitarla! Dovrò andare anch’io a vedere questa bella libreria, sperando che qualche pianista mi suoni qualcosa di adatto… 😊

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...