Ick bin ein Berliner! – 1- Berlino panoramica 

Buongiorno! Scrive Annalisa, col secondo articolo dedicato alla terra tedesca che mi ha ospitata per un mese. Oggi voglio parlarvi della capitale, Berlino.E allora allacciate le cinture e fate partire la colonna sonora: Berlin – The Piano Guys https://www.youtube.com/watch?v=VcnzqKpFZ0I    Si parte!

Sono stata nella città per due giorni, quindi ne ho potuto avere solo un piccolo assaggio, ma voglio condividere con voi le mie impressioni.

Da Chemnitz ci siamo spostati a Lipsia, dove abbiamo passato il venerdì pomeriggio (a breve l’articolo), per poi prendere un flixbus in direzione Berlino. Dall’Italia ovviamente poco v’importa, dato che ci sono un sacco di voli low cost!  Siamo arrivati in città alle 10, e visto il grande senso d’orientamento che accomunava tutti, siamo arrivati in ostello piuttosto tardi (leggi:molto molto tardi). L’ostello si trova nel quartiere di Kreuzberg, proprio davanti alla fermata della metro “Mehringdamm“, e per questo comodissimo. Ma veniamo al dunque: cosa mi ha colpito della città? 

Beh, innanzitutto l’estensione: Aró banale, ma Berlino è davvero molto molto grande. Anche Parigi lo è, ma, vuoi per l’organizzazione dei quartieri, vuoi per le architetture, La città tedesca mi ha dato proprio l’impressione di enormità. Altra caratteristica di Berlino, scritta nella mia guida, è assolutamente anti romantica. Ora non fraintendiamoci, ho già parlato del cliché Parigi/romanticismo, e del fatto che possa essere discutibile. Non è un giudizio negativo, la considerazione è quasi oggetti vari: Berlino è gioventù, movimento,  cultura e sregolatezza, storia,  non è romanticismo, al massimo è illuminismo.(perdonatemi se sragiono, sono sotto esami XD) 

Per questo trovo che questa città vada vissuta per essere apprezzata, infatti non nascondo che nei miei due miseri giorni di soggiorno, non ne sono rimasta molto colpita. Ma vediamo da vicino la cittá. Il punto nevralgico è più conosciuto per sentito dire è Alexanderplatz, dove si trova la torre televisiva. Salire sulla torre costa qualcosa come 15 euro. E io soffro di vertigini. La cosa non mi è passata nemmeno per l’antica metà del cervello, ma immagino che possa essere una bella vista da lassù. 

 

il Duomo

 
Ho preferito invece visitare il Duomo di Berlino, dalla cui cupola si vede un panorama niente male. Salendo le scale noterete dei simpatici cartelli intimidatori, del tipo: “da qui non puoi più tornare indietro” o “fisicamente provante“. Voi andate avanti, non è poi cosí dura come vogliono farvi credere!

la vista dalla cupola del Duomo

L’altra cupola che non posso far altro che consigliare è quella del Reichstag. Io sono rimasta estasiata da questa architettura moderna inserita su un edificio antico.  il 30 gennaio 1933, il palazzo fu incendiato, e nel 45 subì molti bombardamenti. La cupola originale era stata distrutta, così venne restaurato. La cupola che vediamo oggi è stata realizzata nel 1992 da Sir Norman Foster. Al centro della stessa si trova un ‘imbuto’ di specchi che permette di raccogliere la luce solare e indirizzarla nella Sara in cui si riunisce il Parlamento. Una “vela” mobile in acciaio permette di evitare di far passare la luce in maniera troppo diretta.  

 

la cupola
 
l’ “imbuto ” di specchi e la vela
 
La cupola è visitabile gratuitamente, ma con prenotazione anticipata. Vi consiglio di prenotare in internet per comodità, ma è possibile farlo anche in loco (noi siamo stati in fila circa 40 minuti).

Per questo primo articolo è tutto, nel prossimo vi racconteró il resto della mia esperienza berlinese!
Annalisa*

Annunci

5 pensieri su “Ick bin ein Berliner! – 1- Berlino panoramica 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...